Rami blekt alcolismo - Riabilitazione di alcolismo di tossicodipendenza

Delirium tremens come congedo questo

Lalcolismo di Vladislav Galkin - Dove in Mytishchi per comprare Colm

Рами Блект la codificazione da alcool con una garanzia il bere fermato ha trovato la ragazza la codificazione da alcolismo Kolomna un giardino di palazzo. Gli EFFETTI dell'ALCOL sul CERVELLO Colm attraverso quanto è possibile bere.

Il prezzo di codificazione da alcool in Kursk

Allen Carrhae siccome è facile da smettere di fumare e la bevanda

5 Motivi per Non Bere Alcol/Alcool/Alcolici - [Siate Responsabili Se Bevete] - Come Smettere di Bere orientate all'ortoprassi e come tali animate da un'intenzione didattico-morale che realizza .. Similmente, la descrizione del dolce effluvio dei giardini – “и La folla “incostante”, che ora tenta di portare le spoglie di Demetrio dentro il Palazzo , of a Kolomna merchant and industrialist Pëtr K. Chlebnikov (–). laiuto di casa a una sindrome di astinenza.

Mai smetterà di bere

Cura obbligatoria di alcolismo in URSS

Allen una penalità un modo facile di smettere di bere per ascoltare Dipendenza dall'Alcool - Quali segni, quali terapie per disintossicarsi Tre adulti non sono sufficienti - a partire da un numero così piccolo si creerà una non camere di case private o "padiglioni da giardino" nei cortili posteriori. di Krutitsy e Kolomna, assistito dal vescovo Stefan di Gomel' e Zhlobin e da a Karabalghasun con i suoi dodici cancelli di ferro e un grande palazzo reale..

Che sgorgare allalcolizzato per trattamento

Cura di alcolismo in ottobre Bashkortostan

Ingrado - Alcolismo (A2) zoreks da postumi di sbornia listruzione per applicazione.

Quadro di delirium tremens

Alcolizzato di marito codependence

Le voci degli alcolisti anonimi di Milano quale effetto di Colm.

Rassegne di rimedi di gente di cura di alcolismo

Come togliere conseguenze di alcolismo

Non posso smettere di bere laiuto Cosa succede quando si smette di bere? prima e dopo What happens when you stop drinking? .

Non smettere di bere

Naturalmente, qui si incontrano persone che cercano risposte ad alcuni turbamenti esistenziale. Ci sono stati altri incidenti da allora? Ne avevano lesi molti, ma per il fatto che appaio spesso alla TV non significa che dovrei beneficiare di questa protezione. Sono molte, sono migliaia. Capita che lo Stato non si sia dato cura di insegnare il romeno ai russi, mentre invece i romeni sanno il russo. Noi non siamo chiamati a fare corsi di lingua romena, ma a servire Dio.

Gli apostoli imparavano altre lingue o per un dono dello Spirito Santo parlavano la lingua di ogni popolo per predicare il Vangelo a tutti i popoli. Noi che abbiamo ricevuto questo Vangelo, ci troviamo di fronte delle persone che sono venute ad ascoltare, in modo da trasmettere loro la funzione in un modo che possano capire.

Qui viviamo in pace e amore. Molti russi hanno imparato i tropari in romeno. Se facessimo la stessa ectenia in romeno e in slavonico, significherebbe che dovremmo fare due liturgie in una volta. Si tratta di una questione di fastidi di confine. Tuttavia, non era solo un ostacolo legato ai libri. Ora mi costa un sacco di soldi portare un volume dalla Romania in Transnistria: Sono tornato da poco da Bucarest.

Abbiamo un accordo per poter infine portare volumi anche qui. I doganieri moldavi sono come ossessionati. Non ti lasciano passa, in particolare, con libri religiosi. Neppure sulla sponda destra del Nistru abbiamo testi romeni. Ci sono alcune forme di moduli doganali moldavi in cui i libri sono inclusi con le armi, le droghe, le sostanze radioattive.

Perdonatemi, ma ci dovrebbe essere un programma di governo. Tutte le follie del mondo vengono da noi: Per portare letteratura non solo dalla Romania, ma anche dalla Russia e dalla Cina. Noi abbiamo istruzione universitaria, biblioteche nazionali, quindi abbiamo bisogno di alimentare gli studi. Da anni, il governo investe fondi negli stessi libro. Compra gli stessi scarti che finiscono nei depositi a tempo indeterminato. In Romania, i miei libri sono diffusi in modo centralizzato in tutte le librerie.

Padre, siamo nella Settimana Santa. Sono cresciuto in un villaggio senza chiesa. I digiuni, tuttavia, erano osservati rigorosamente, soprattutto dalle donne.

Mi ricordo che quando avevo circa sei anni e andavo in visita dagli altri bambini vedevamo nelle camere degli ospiti, sul tavolo coperto di tela cerata sovietiche piatti di fagioli battuti con cipolle fritte in cima.

Una foto da Oscar, che non mi esce di testa neppure oggi. Quello mi sembrava il miglior cibo del mondo! Attribuiscono grande importanza al non mangiare carne, ma vivono facilmente con il cuore impietrito. Lo vediamo tra genitori e figli, tra fratelli. Digiunano e vanno alla stessa chiesa, ma non si parlano per 20 anni. Da questo punto di vista, il moldavo non capisce che cosa sia non solo il digiuno, ma neppure la fede cristiana.

Gli uni e gli altri hanno lo scopo di integrare la tua anima. La mamma dipingeva le uova e cucinava i dolci pasquali. Non sapevo che fosse una festa legata a Dio.

Per me, Dio non esisteva. Nella mia mente infantile era un saluto che tutto il villaggio usava. Non facevamo Pasqua in senso di festa. Non andavo in chiesa. Ho lasciato che qualcun altro portasse a benedire il mio dolce pasquale. Non potevo comunque non provare gioia.

Nel caso di Cristo i suoi argomenti non erano adatti. Suo padre ha finalmente imparato ad accettarla? Mi sembrava di sapere molto, ho letto e scritto molti libri. Quando ha deciso di rinunciare al mondo per il monachesimo? Pochi mesi dopo la prima confessione. Qui ho ottenuto il primo libro di preghiere. Non sapevo altro che il Padre Nostro. Temo di vederti finire in una chiesa. Vedi di non venire da me con qualche nome come Vissarion o Ilarion".

Gli ho dato la risposta che avevo imparato: Ma quando ho detto quelle parole mi ha fulminato dalla testa ai piedi. Sono uscito oltre il muro e solo allora ho detto: Ma non ho mai avuto dubbi che esiste.

Eppure la continuiamo a vedere in pubblico, in occasione di presentazioni di libri e alla TV. Sono un uomo e amo Dio. Per questo motivo, negli antichi monasteri non entravano i laici per non traviare i monaci. Quanti possono intraprendere questa lotta! Fino alla fine, non voglio essere un modello, voglio che Dio mi dia uno spirito di pentimento.

Scrivo i libri che ho dovuto scrivere. Tutto il mondo mi ha esortato, partendo dai vescovi. E non potevo non farlo, sapendo che Dio mi ha dato questo dono. Preferirei non ci fosse bisogno di uscire in questo mondo, ma vedo che non lo fanno quelli che dovrebbero. Sono tenuti da canoni a essere insegnanti. Mi piace essere un lottatore e anche quando cado mi piace stare a faccia in su. Aspetto che batta un gong per rialzarmi e ricominciare da capo. Ho un cuore pieno di speranza che viene da colui che ci ha promesso che ci ama, che ci aspetta e ha dato la sua vita per noi.

Non esistono buoni cristiani. Pertanto, si deve lasciare costantemente il giudizio agli altri ed essere molto attenti a questo giudizio.

Sai di avere nessun altro lavoro se non seguire gli altri. Come dice san Macario il Grande: Tu vegli, ma lui non dorme mai". Credete che ai tempi degli apostoli il mondo fosse diverso? Tutta la sporcizia e la pornografia di oggi si vedeva sul palco, in piena vista. In effetti, ogni volta potevano esserci tutte le tentazioni. Se si preme un pulsante per il diavolo, Cristo basta chiamarlo. Non vedere questo significa soffrire di miopia.

Naturalmente ci sono queste frange della Chiesa, che volte toccano la terra, e a volte si immergono nel fango. Da noi lo stato non interviene, ma lo fanno alcuni uomini di stato a titolo personale.

Provengono dalle dichiarazioni del patriarca, del metropolita, dei vescovi. Si mostrano in varie tensioni politiche che tutti noi vediamo e comprendiamo. Dopo questi incontri segreti, la Chiesa si presenta come una camicia bianca che qualcuno ha afferrato con mani piene di grasso. Negli ultimi cento anni, i sacerdoti sono stati emarginati e non hanno una presenza sociale. Le vostre opinioni dovrebbero essere molto conformi.

Tutte le gerarchie, a partire da Paolo e Pietro, hanno praticato questo tipo di discorso. Cristo stesso ha detto: Beh, se il vescovo Marchel avesse usato questa frase, avrebbe rischiato il carcere.

Il prete non ha bramosia di fare politica, ma ne ha diritto. E pensate che potrebbe essere eletto. Ecco cosa temono i politici. Chi sono coloro che accusano i sacerdoti di coinvolgimento nella politica? Secondo la loro legge, quella con cui ci giudicano, noi abbiamo questi diritti, ma ci fermiamo in base alla nostra legge. Mi chiedo come tali repliche non riescano a trovare la risposta giusta. Metti la Costituzione sul tavolo e domanda: Mi pare di capire che ha sostenuto la posizione del vescovo Marchel?

Lo Stato deve fare come fanno in tutto il mondo, ovvero riconoscere i gruppi di maggioranza con i quali avere un dialogo. Vorrei che tutto il mondo avesse rappresentanti, in modo che i ministri o i parlamentari conoscano da vicino tutti i problemi. Problemi si possono risolvere al tavolo delle trattative per evitare manifestazioni di strada.

Vladyka Marchel ha fatto come nei tempi passati. Capita, invece, che il periodo sia diverso. Ho sostenuto la sua posizione, ho scritto in questo senso. Noi non siamo misti, siamo uniforme. E che facciamo ora? Inventiamo religioni che non abbiamo, gruppi di minoranza che non abbiamo. Significa che dobbiamo crearla, per allinearci alle loro leggi.

Il nostro popolo, nella sua coscienza, ha una visione armonica del mondo e dei rapporti umani. Noi, senza avere infezioni, abbiamo preso il coltello e incominciamo a scavarci. Dove si potrebbe arrivare, se dobbiamo ricordare il conflitto iniziato tra loro nel corso degli anni? Abbiamo abbastanza anni sprecati da poter trarre delle conclusioni. In 20 anni abbiamo capito che siamo in grado di discutere, di non prenderci a pugni come matti.

La Metropolia di Moldova ha sbagliato a contro-argomentare. Hanno portato alcune contro-deduzioni ad alcune argomentazioni false presentate da parte romena. Avrei preferito che non ci fossero tali ferite da entrambi i lati, che sono una vergogna per noi cristiani. Ne vediamo gli effetti.

La presenza pubblica del Metropolita Petru non si nota. Non dipendiamo canonicamente dal patriarca di Mosca. Ad esempio, fino al tuttle le metropolie della terra romena erano sottoposte a Costantinopoli.

Canonicamente abbiamo un rapporto con il metropolita. Nella Chiesa e tra i grandi imperi ci sono sempre stati grandi scandali. Solo un uomo che non conosce la storia della Chiesa si lamenta dei problemi e conflitti tra i vescovi che abbiamo oggi.

Con il calendario vecchio, come fanno le persone di questo paese, con le quali mi incontro e mi rallegro. Anche Cristo ha detto: Possa il metropolita non uscire a immischiarsi in qualche modo quando questi fanno quello che fanno. I nostri politici non sono cristiani e non amano il loro paese, non hanno idea che abbiamo principi morali che sono stati controllati nel tempo, che siamo un popolo sopravvissuto tanti imperi e a tanti attacchi.

Ma molti sacerdoti vivono in veri e propri palazzi e guidano auto di lusso. Forse ha bisogno di un auto adeguata per avere a che fare con un imprenditore. Posso non avere soldi o non tenere con me un singolo centesimo. Per questo tutti i membri possono sprofondare nella disperazione fino a distruggersi a causa della mancanza di denaro. Se non ho i soldi, non lo posso aiutare con nulla. I soldi ti rovinano quando ti ci si siedi sopra e attiri tutto sotto di te. Ieromonaco, scrittore ed editore;.

Ha fatto parte di questo gruppo grazie al romanzo "I conigli non muoiono", tradotto in francese nel e ricevuto con favore dai critici della Hexagon.

Non ho problemi a esprimermi su quel che conosco. Oggi, voi tutti siete nella gioia, soltanto io sono triste. E tuttavia, che grande motivo di gioia spirituale! Che letizia per noi! Che gloria per Dio! Che beneficio per le anime! Qui, infatti, non avete nulla da temere: Che vi impedisce di venire qui con noi? Imitate quello che fece la vedova nella sua elemosina. Diede solo due oboli Marco 12,42 ss. Date, anche voi, due ore soltanto a Dio, e raccoglierete per la vostra casa il guadagno di molti giorni.

Dio, infatti, usa punire il disprezzo verso di lui facendo disperdere le ricchezze ammassate. Questa minaccia rivolgeva ai Giudei che trascuravano di andare al tempio: Avete ammassato ricchezze nelle vostre case e il mio soffio le ha disperse, dice il Signore Aggeo, 1,9. Molte persone qui hanno servi e figli. Avete dubbi sul fatto che questa sia una scienza che richiede molta attenzione?

Imparate da me, dice il Signore, che sono mite e umile di cuore Matteo 11, Fatto che non si sa abbastanza bene, e cosa vergognosa non meno che ridicola, ogni anno si celebra e non se ne conosce il motivo. Nella Lettera che oggi avete ascoltato di san Paolo a Tito, egli parla di entrambe.

Riguardo a quella che celebriamo oggi, dice: Ma per quale motivo questo giorno viene chiamato Teofania? Da qui risulta chiaro che ci sono due epifanie. Ma chi aveva toccato le ossa dei morti, chi aveva gustato cibo proibito dalla legge, chiunque si era avvicinato a contaminazione, aveva avuto contatto con i lebbrosi, costui lavatosi, era impuro fino a sera, dopo di che era purificato.

Portava alla penitenza, ma non aveva il potere di rimettere i peccati. Per questo Giovanni diceva ancora: Dunque, lui, Giovanni non battezzava in Spirito. Per ricordarci quel giorno in cui si videro lingue di fuoco posarsi sugli apostoli Atti 2,3. E quelli gli risposero: Allora Paolo disse loro: E non appena Paolo ebbe imposto loro le mani, il Santo Spirito scese su di loro Atti 19, Vedete, come era incompleto il battesimo di Giovanni?

Ora conosciamo la differenza che passa fra i tre battesimi di cui vi abbiamo detto. Ecco quanto ci rimane da farvi sapere. Quale fu dunque questo battesimo?

Lui che gridava a tutti: Fate degni frutti di penitenza Matteo 3,8 al Salvatore dice: Quale ragione di questo battesimo ci ha dato Giovanni? Avete notato la modestia del servo? Cosa significa compiere ogni giustizia? Obbedire ai profeti era giustizia. Comparate, se volete, i comandamenti della Legge a duecento denari: Il Salvatore, giunto e trovatici legati, ha pagato lui il nostro debito, ha saldato quanto dovevamo e ha liberato coloro che non avevano come saldare.

Per questo egli non dice: Se non vi convertite e diventate simili ai fanciulli, non entrerete nel regno dei cieli Matteo 18,3. Ma ora che abbiamo accennato al corpo del nostro Signore, dobbiamo un attimo soffermarci, prima di terminare. Osservate cosa accade nei giochi olimpici. Silenzio nei luoghi pubblici e clamori dentro le chiese! Pensate dunque soltanto alla terra che vi porta via?

Il nostro Signore ci ha chiamati aquile, quando ha detto: Questo per farci capire che dobbiamo salire al cielo ed elevarci in alto, portati sulle ali dello Spirito; ed invece come rettili strisciamo a terra, mangiamo la terra. Occorre dirvi da dove viene questo rumore? Di fronte a Cristo, in presenza dei santi angeli, dinanzi alla mensa santa, mentre i vostri fratelli partecipano ai divini misteri, voi ve ne andate, lasciate tutto.

E quando si tratta dei santi misteri del nostro Signore, quando ancora questo sacrificio santo ancora si compie, voi dimenticate ogni rispetto e ve ne andate! Chi potrebbe dire che questa condotta sia perdonabile? Occorre dirvi cosa fanno quelli che se ne vanno prima che tutto sia interamente finito e prima di offrire gli inni di ringraziamento dopo la Cena? Se non fosse uscito, non avrebbe tradito; se non avesse lasciato i suoi fratelli, non sarebbe perito; se non si fosse allontanato lui stesso dal pastore, non sarebbe divenuto preda della bestia feroce.

Quando avete mangiato il vostro nutrimento corporale, dopo il pasto, voi pregate; ma quando avete partecipato al nutrimento spirituale, infinitamente al di sopra di ogni creatura visibile ed invisibile, malgrado la vostra bassezza ed il vostro nulla, non vi prendete neppure la briga di testimoniare la minima riconoscenza sia con parole che con azioni.

Dunque, partecipiamo a questo sacrificio santo al fine di meritare una maggiore misericordia di Dio, di purificare la nostra anima ed ottenere i beni eterni. Ha studiato architettura presso il Politecnico di Atene, e poi a Parigi, Francia.

In un primo momento ha lavorato nel monastero di Koutloumousiou sul monte. Egli combina la sua obbedienza di preghiera con il lavoro missionario e il restauro e la costruzione di chiese. Ha lavorato per nove anni in Albania, ripristinando chiese distrutte, costruendone di nuove, e battezzando molti musulmani.

In questi paesi stanno costruendo nuove chiese, scuole e cliniche, il tutto secondo i progetti architettonici di padre Theologos.

Insegna anche nel seminario teologico a Kinshasa. Theologos lavora anche attivamente con i giovani. I missionari greci hanno ottenuto grande successo in Congo, Kenya, e altre nazioni africane. Cosa si deve fare senza dubbio, come ci si deve comportare, e cosa non si dovrebbe mai fare? Un rito di nozze per gli africani ortodossi. Se una tradizione contraddice lo spirito del cristianesimo, dobbiamo spiegarlo alla gente con amore, senza offendere. Come differiscono gli africani da noi [europei]? La prendono sul serio, o, dopo aver preso fuoco rapidamente, si raffreddano altrettanto rapidamente?

Le persone sono tutte diverse. Ci sono quelli che non rimangono a lungo nella Chiesa, che se ne vanno quasi subito dopo il battesimo. Ma ci sono altri che non solo restano, ma portano tutte le loro famiglie nella Chiesa. Ci sono monasteri in Congo? Gli africani in generale hanno inclinazioni monastiche? Fa parte della loro natura? Ogni epoca ha i suoi problemi. Quali sono i problemi del nostro tempo, e come combattiamo con questi problemi? Come combattere questo problema, o meglio, come si fa a guarire?

Oggi molte chiese ortodosse, cappelle e ospedali sono in costruzione in Congo. Qui potete vedere una galleria fotografica della vita di queste chiese in costruzione. Nel seguente articolo, il primo di una serie di brani tratti da varie opere di erudizione secolare, abbiamo selezionato alcuni passi della traduzione di The Distorted Past: Questi passi illustrano alcuni miti e illusioni della moderna propaganda occidentale.

La democrazia ateniese non ha mai affermato di essere egualitaria. Erodoto stesso era uno straniero ad Atene e non aveva tali diritti. Da Alessandro in poi, il mito greco ha cambiato carattere e ha assunto una nuova dimensione. Nei suoi viaggi attraverso queste terre Ibn Jubayr era stupito di vedere la guerra e gli affari esistere fianco a fianco: Byzantinus est, non legitur e a escludere la Russia nata dalla sorprendente fusione di scandinavi, slavi e mongoli, e, peggio ancora, a escludere il cristianesimo asiatico.

Il fatto che i Bizantini fossero romani e cristiani non fu sufficiente per convincere i cristiani occidentali a dare loro alcun aiuto. Questi stabilirono un impero, mantennero un attivo commercio con la Cina, e avevano la loro capitale a Karabalghasun con i suoi dodici cancelli di ferro e un grande palazzo reale. I nemici da combattere sarebbero troppo numerosi, e in ogni caso devono essere mantenuti in vita e ingannati in modo che vadano a lavorare per provvedere ai bisogni costosi degli "scommettitori".

I nemici interni sono inventati al fine di segregare certi gruppi umani come inferiori o addirittura come nemici: In questo modo si raggiunge un duplice obiettivo: Quando togliamo alle classi inferiori la loro storia e la loro coscienza, le riduciamo al ruolo di selvaggi nei loro paesi.

Cristo ha lasciato a Pietro il compito di governare non solo tutta la Chiesa, ma anche il mondo intero. Una volta, re e imperatori, duchi, conti e ufficiali, i valorosi loro cavalieri, governavano la terra. Vedo il clero stare al posto dei signori, come traditori e ladri dai volti ipocriti.

Nel seguente articolo, il secondo di una serie tratta da varie opere di erudizione secolare, abbiamo selezionato estratti da The Papal Monarchy: Questi estratti illustrano abbondantemente le deformazioni post-ortodosse della cultura occidentale che hanno avuto inizio con la diffusione della nuova cultura del filioque alle spalle del Papato.

Sui cambiamenti generali nella antica Chiesa occidentale dal in poi. I testi di fondamento della Chiesa romana erano le promesse fatte da Cristo a Pietro, con il potere di legare e sciogliere, ma questi non erano generalmente considerati come poteri di giurisdizione su tutte le altre chiese. Isidoro aveva insegnato che i poteri di Pietro erano stati conferiti a tutti gli apostoli, e il suo insegnamento fu citato al sinodo di Arras nel Nel corso di 25 anni, i papi cominciarono a intervenire con vigore negli affari delle altre chiese e divennero i leader di un movimento di riforma internazionale.

Il carattere futuro del papato riformatore fu determinato dal papa successivo, il papa mirabilis Leone IX. Anche in Europa, il clero era stato costretto ad accettare la guerra come un dato di fatto. Il guerriero devoto ora era in piedi accanto al santo sacerdote nel raggiungimento di una chiesa che sarebbe stata libera, cattolica, e casta: La prima manifestazione eclatante del nuovo militarismo papale fu la spedizione di Leone IX contro i normanni nel La partecipazione personale del papa sconvolse alcuni contemporanei, tra cui Pier Damiani, e Leone stesso era preoccupato di quello che aveva fatto, soprattutto dopo la disastrosa sconfitta a Civitate.

Fu stato rassicurato, ci dice il suo biografo, da una visione dei caduti, che vide in cielo tra le file dei martiri. Certo, questo era diventato un luogo comune delle denunce degli autori di satire: Le radici della politica antiebraica di Hitler.

Uno era un cambiamento nella posizione sociale e politica degli ebrei, che iniziarono ad acquisire una funzione speciale e molto impopolare: Tanchelmo di Anversa morto intorno al ci fornisce un buon esempio di un gregoriano che divenne una minaccia per la gerarchia. Egli sembra aver iniziato a servizio di un simpatizzante gregoriano, il conte Roberto II di Fiandra, e il suo messaggio era rigorista: Un altro insegnante con un messaggio anti-sacramentale era Enrico di Losanna, un ex monaco e un uomo di una certa erudizione.

In quel momento il suo insegnamento era vicino a quelli condannati al concilio. Pietro respingeva il battesimo dei bambini, la messa e le preghiere per i defunti. Sosteneva che Cristo avesse offerto la messa prima della sua passione, ma riteneva che non avesse lasciato alcuna disposizione per la sua continuazione, e insegnava che era sbagliato riverire la croce, che era stata il vergognoso strumento della sofferenza di Cristo.

Il potere papale filtra attraverso il clero: La separazione del clero dal laicato fu una delle principali caratteristiche del programma di riforma I mali del celibato ecclesiastico obbligatorio. Gli oppositori della riforma gregoriana sembrano aver avuto ragione nelle loro profezie pessimistiche sul risultato di negare il matrimonio al clero, anzi, la gente stava ancora facendo le stesse lamentele contro Innocenzo III: Il crollo della cerimonia originariamente unitaria del battesimo ha proceduto per tutto il periodo tra il e il Entro la fine di questo periodo il rito di iniziazione comune era crollato.

Questa preoccupazione era caratteristica di un altro aspetto della teologia del XII secolo: Il purgatorio non fu inventato fino al tardo XII secolo. I comuni cristiani non si aspettavano di andare in paradiso alla loro morte, e non si consolavano con il pensiero che si sarebbero presto ricongiunti ai loro cari morti prima di loro.

Lo stato dei defunti era rappresentato dalla leggenda dei dormienti di Efeso, risvegliati dopo due o trecento anni per confutare un eretico che negava la risurrezione dei morti. Tale posizione era crudamente espressa in un poema attribuito a Ildeberto di Lavardin: Per usare le sue parole, possiamo nel sesto giorno entrare a titolo di anticipazione nelle gioie del settimo.

Il carattere di questa devozione si riflette nei suoi inni. La paganizzazione generale della precedente Chiesa occidentale: I contadini di Montaillou mantenevano credenze riguardo a incantesimi e spiriti che non possono essere etichettate come proprie di una singola visione del mondo. Aleksander Gieysztor ha sottolineato che gran parte della magia nella Polonia tardo-medioevale era stata importata da ovest con il Vangelo, che offriva agli inizi esorcismi e poi guarigioni in santuari come quello di San Stanislao.

Le storie bibliche furono impigliate in una rete di fantasie. Ci sono anche segni di adozione di storie popolari nella vita dei santi La riduzione dei santi a leggenda metteva in pericolo il tentativo, che si faceva in tutti i modi, di portare il credente nel mondo del pensiero del Nuovo Testamento. Dal , gli inni su Gerusalemme fanno risuonare una nota diversa. Nostrum est interim mentem erigere et totis patriam votis appetere, et ad Ierusalem a Babilonia post longa regredi tandem exsilia.

Nel frattempo dobbiamo elevare tutto il cuore, e anelare con ogni sospiro alla patria, e tornare a Gerusalemme, da Babilonia dopo il nostro lungo esilio. I doni precedenti erano fatti ai monastero senza condizioni in previsione di una sepoltura e di una commemorazione sul luogo: Nel seguente articolo, il terzo di una serie tratta da varie opere di erudizione secolare, abbiamo selezionato estratti da Reform and the Papacy in the Eleventh Century: Cushing Manchester University Press, Questi illustrano abbondantemente le deformazioni post-ortodosse della cultura occidentale che hanno avuto inizio con la diffusione della nuova cultura del filioque dietro il papato.

La rivoluzione religiosa occidentale del secolo XI. Dalle pagine 1 e 3. Questo, naturalmente, fu una conseguenza del movimento di riforma ecclesiastica. Per valutare la riforma e il papato dal punto di vista del cambiamento sociale e religioso si deve inevitabilmente tener conto dei dibattiti recenti e ancora in corso su come caratterizzare il secolo XI nel suo complesso Sia in termini di popolazione sia di dimensione fisica, Roma era stata ridotta di fatto dal suo antico splendore a un sobborgo di provincia, con una probabile popolazione di La rivoluzione del secolo XI e il Il focus anacronistico di molti storici che si occupano esclusivamente dei papi riformatori, e in particolare del pontificato di Gregorio VII, ha oscurato non solo questi sviluppi precedenti, ma in senso lato ha anche omesso di prendere in considerazione il contesto molto naturale e culturale degli sforzi di riforma del secolo XI.

Per troppo tempo, le rispettive discussioni sono state affrontate in modo isolato le une dalle altre. Come indicato nel capitolo I, il papato era effettivamente solo uno dei centri localizzati di potere in un Occidente latino composto da centri locali.

Il punto di svolta: Leone IX fu il riformatore per eccellenza Leone era un modello di come il papato romano poteva assumere la leadership tangibile sulla Chiesa universale. La trasformazione del secolo XI. Durante tutto il corso del XI secolo, il papato ha subito niente di meno che una trasformazione fenomenale. Dalla Chiesa in Occidente a una Chiesa occidentalizzata.

Come lo scisma divenne fisicamente visibile. I doni di Enrico III al vescovado di Spira, per esempio, furono effettuati a condizione che i canonici proseguissero gli studi e fossero rigorosi con le loro preghiere. Nella penisola iberica, la costruzione accompagnava sia la promozione della riforma sia la soppressione del rito liturgico dei visigoti, per esempio a Compostella nel Il sentiero verso la perversione.

Le implicazioni pratiche e le ramificazioni dello scisma. Questo non vuol dire che non ci sia stato alcun vero cambiamento. La seconda e decisiva rottura nel tra Gregorio VII ed Enrico IV per molti versi ha semplicemente accelerato quello che forse era sempre stato un esito inevitabile della riforma: Nel seguente articolo, il quarto di una serie tratta da varie opere di erudizione secolare, abbiamo selezionato estratti da un lavoro seminale, che ha avuto decine di ristampe dopo la sua prima pubblicazione, The Making of the Middle Ages la formazione del medioevo del defunto studioso di Oxford Sir Richard Southern Questi illustrano abbondantemente le deformazioni post-ortodosse della cultura occidentale che ha avuto inizio con la diffusione della nuova cultura del filioque dietro il papato.

Il significato del periodo che va dalla fine del X al XII secolo, p. I fatti di rilievo di questi anni sono spesso oscuri, e le espressioni significative sono spesso quelle di uomini ritirati dal mondo che parlavano a pochissimi.

I risultati di tutto questo sono ancora con noi. Il timore e riverenza moderni per Bisanzio e per la sua secolare missione di conservazione della ricchezza intellettuale del passato non avrebbero trovato alcuna eco nel seno medievale. In direzione opposta, la carriera del monaco greco Simeone non contiene alcun accenno al fatto che siamo alla vigilia di una grande divisione tra Oriente e Occidente: Il cambiamento alla fine del secolo XI, p.

Tutte le modifiche fin qui menzionate sono riassunte nel cambiamento di posizione di Roma nel mondo cristiano. La maggior parte del territorio dei sette colli era - come a lungo avrebbe continuato ad essere - un luogo di giardini, vigneti, rovine e vuoto.

Erano chiese antiche, per la maggior parte, tesori di reliquie dei santi e dei martiri della chiesa primitiva Erano queste chiese che erano alla base della vita di Roma.

Come vedevano il papato gli uomini dei primi anni del secolo XI? Gli uomini andavano a Roma non come al centro del governo ecclesiastico, ma come a una fonte di potere spirituale. Questo potere ha portato a Roma molti uomini che non si sarebbero dati alcun pensiero di andarvi una volta che Roma divenne il centro del governo quotidiano della Chiesa.

Diversi re inglesi, per esempio, fecero il pellegrinaggio a Roma prima del Le carenze di risorse umane furono rifornite dal potere dei santi. Essi erano grandi risorse nella lotta contro il male; colmavano i vuoti lasciati nella struttura della giustizia umana. La corruzione del secolo XII, pp La posizione di Roma ha subito un sottile cambiamento nella mente degli uomini Erano oggetto di attacchi, che dovremmo considerare come scurrili e indecenti. Qui il papa le ha sepolta con grande magnificenza con le proprie mani.

Un giorno, mentre stavamo parlando, come tra amici, mi chiese quello che gli uomini pensavano di lui e della Chiesa romana. Ora fino al secolo XI la dottrina della vita monastica stabilita da San Benedetto non sembra essere stata notevolmente modificata o alterata. I cistercensi occupano la posizione centrale nella vita spirituale del XII secolo Nella stessa generazione abbiamo visto san Riccardo di Verdun m. In Anselmo, pensiero e sentimento sono come due facce della stessa medaglia: Questa fu dice san Bernardo la causa principale per cui il Dio invisibile ha voluto essere visto nella carne e conversare con gli uomini: In parole come queste, le emozioni che si agitavano nel secolo XI e a cui fu data prima espressione duratura nelle opere di Anselmo, divennero saldamente radicate nella vita spirituale del medioevo.

Ma era serpeggiato lentamente un cambiamento, che ha portato nel tempo alla realizzazione dei limiti estremi della sofferenza umana: Alcuni di questi atteggiamenti del santo bambino hanno avuto una lunga storia prima di essere, lentamente, nel corso del XII secolo, addomesticati in Europa occidentale. Ci fu una lunga tradizione di moderazione da superare prima che questi temi potessero ottenere accettazione senza riserve Ma poi improvvisamente verso la fine del secolo XI queste restrizioni iniziarono a infrangersi in Occidente.

Queste storie erano state elaborate da molte fonti: I miracoli della Vergine non sono stati scritti per proclamare le glorie, o per migliorare la reputazione di una qualsiasi chiesa o gruppo: Il mondo illetterato stava scoppiando in molti modi in quel periodo.

Il famoso detto di Kant Le meditazioni di Anselmo o Aelred di Rievaulx Tutti i credenti partecipano di un solo Spirito, tutti sono pietre del tempio vivente. Questo elemento nel pensiero paleocristiano modifica gravemente il forte individualismo che abbiamo visto presente, ma che ha ricevuto relativamente poca attenzione nella Chiesa occidentale.

Le ragioni non sono difficili da individuare. Due esempi, di tipo assai diverso, illustrano questo punto. I legali del diritto canonico del XII secolo, tuttavia, utilizzarono un modo completamente diverso per fornire protezione: Il crocifisso del tempo era molto diverso da quelli a cui noi sic siamo abituati Il crocifisso era concepito come espressione del trionfo di Cristo, il Signore di tutte le cose. Eppure dal la tradizione del Cristo vivente era ancora importante, e in alcuni luoghi completamente dominante La Croce, allora, era un segno di vittoria divina.

Il simbolo evidente del nuovo ordine era il castello. I castelli di legno erano diffusi nella Francia del secolo XI, e nel XII secolo coloro che potevano permetterselo li sostituivano con castelli di pietra. Chiunque aveva un castello godeva del controllo militare della regione. Nel frattempo, la frammentazione generale del potere regale che aveva avuto luogo in Francia nel X secolo aveva lasciato i signori locali liberi di sviluppare i propri modelli di sfruttamento.

Questi sviluppi hanno avuto luogo in tempi diversi in paesi diversi. I castelli, per esempio, erano comuni nella Francia del secolo XI, sono stati introdotti in Inghilterra dopo la conquista normanna, e sono apparsi in Germania su larga scala a partire dal La spiegazione potrebbe essere che il migliore pensiero sul tema era quello dei Padri greci sic sconosciuti ad Anselmo e Abelardo. La nuova religione dopo il e la nuova consapevolezza come delirio di decadimento spirituale.

Una prima manifestazione importante del nuovo spirito fu il cambiamento nella forma del crocifisso. Alcune delle sue osservazioni ci appaiono, nel contesto di una crocifissione, come se fossero fatte stranamente a sangue freddo: Ha detto che aveva sete, e ha detto il vero: Troviamo una nuova enfasi sulla partecipazione compassionevole alla passione del Signore.

Questo legame profondo e personale con il Salvatore crocifisso era caratteristico di Aelred. Fu ampiamente adottata una nuova posizione di preghiera, che in seguito divenne convenzionale: La lingua degli inni della passione rimase generalmente tradizionale fino al XIII secolo. Gli anni tra il e il devono essere visti, per esempio, come un punto di svolta nella storia della devozione cristiana.

Alcuni scrittori suggeriscono che ci sia poca connessione. La grande differenza con questi autori riguarda la rivoluzione tomista del XIII secolo. Il sovrano secolare era stato retrocesso dalla sua carica di splendore quasi sacerdotale, il papa aveva assunto un nuovo potere di intervento e di direzione negli affari spirituali e secolari, la Regola benedettina aveva perso il monopolio nella vita religiosa, un impulso completamente nuovo era stato dato alla legge e alla teologia, e molti passi importanti erano state prese verso la comprensione e persino il controllo del mondo fisico.

Questi due movimenti complementari hanno molti aspetti. Il sovrano secolare perde i suoi attributi soprannaturali. Le reliquie conservato la loro importanza nella vita personale, ma hanno perso la loro importanza centrale nei processi di governo e giudiziari. I pensieri sui quali il governo regale aveva agito per diversi secoli sono stati spazzati via come una sciocchezza.

Le linee di sviluppo dopo il Le linee dello sviluppo sono ferme e chiare dal al ; prima di questo periodo sono deboli e incerte; in seguito si perdono spesso in un mare di tendenze contrastanti. Tutti questi papi hanno aggiunto qualcosa di distinto allo stesso piano generale; ed i loro successori sono stati lasciati con il compito di cercare di riparare il sistema.

Lo sviluppo del diritto canonico ha seguito un corso simile. Come scienza aveva appena mosso i primi passi nel ; entro il il sistema era completo e chiuso. Lo stesso avvenne anche per la teologia. Lo stesso avvenne pure con gli ordini religiosi. Nel non si vedevano ancora tra loro come nemiche. Il Mediterraneo a ovest fino a Marsiglia era ancora una strada bizantina sic. Palestina, Siria ed Egitto dopo tutto non avevano mai fatto parte del mondo romano nello stesso modo di Roma e Costantinopoli.

Erano stati centri di influenze aliene e inquietanti. Era piena di monaci greci e siriani, rifugiati dal diluvio islamico, che contribuivano a tenere vivi la lingua e i costumi greci nella Chiesa romana. In altre parole, undici su diciassette papi nel corso di questo secolo erano di provenienza greca, e solo sei si provenienza latina. Se si fosse potuto raggiungere un accordo su questo punto, le due chiese avrebbero potuto ancora lavorare insieme.

A differenza di Gerusalemme e Antiochia, Costantinopoli non aveva alcuna seria pretesa di primato tra le chiese cristiane. La sentenza del Concilio del avrebbe potuto essere una pietra miliare sulla strada per un accordo su questo punto.

Ma gli eventi hanno deciso altrimenti. Re e principi dei regni barbarici appena fondati accorrevano a Roma come alla porta del cielo. Era sconcertante, quando vi erano arrivati, scoprire che erano degli estranei in un cortile greco-romano. Non ci fu consultazione formale, nessuna decisione esplicita.

Per la prima volta fu possibile indicare un punto distinto di differenza dottrinale tra Roma e Costantinopoli. Probabilmente nessuno si rese conto in quel momento che si era intrapreso un passo importante. Il cambiamento di prospettiva fu accelerato da un cambiamento nella provenienza dei papi stessi. Il suo successore, Stefano II, fu il primo della linea dei papi puramente latini. Non ci fu un altro papa di origine greca fino al XV secolo.

Dal al la successione dei papi racconta la propria storia: Nel corso di questi anni i rapporti tra le chiese greca e latina non si modificarono sostanzialmente.

Era in sua presenza che gli uomini arrivavano, e da lui ricevevano comandi. Essi non ignoravano il papa ma semplicemente guardavano attraverso di lui al primo occupante del suo trono. Gli affari della chiesa ricevevano poca direzione da Roma. Ogni vescovo agiva come un deposito indipendente di fede e di disciplina.

Cercavano qualunque consiglio disponibile da studiosi e da vescovi vicini, ma in ultima istanza dovevano agire di propria iniziativa. Le compilazioni giuridiche preparate per guidarli erano opera di compilatori locali.

Con questa conclusione si giunge alla vetta del vicariato di San Pietro. Era impossibile andare oltre, e i successori di Gregorio non andarono oltre. Presero invece una strada diversa.

Per lui il titolo era troppo vago. Erano i delegati di Cristo in tutta la pienezza del suo potere. Frasi come questa sono generosamente sparse in tutte le lettere di Innocenzo III. Nel seguente articolo, il settimo di una serie tratta da varie opere di erudizione secolare, abbiamo selezionato estratti da uno studioso della religione.

Brooke, Dawson, Cambridge, edizione Questi estratti illustrano abbondantemente le deformazioni post-ortodosse della cultura occidentale che hanno avuto inizio con la diffusione della nuova cultura del filioque alle spalle del papato. La conquista segna, essenzialmente, una netta rottura con il passato. Non solo il nuovo sovrano secolare, ma anche i funzionari ecclesiastici venivano dal continente. Fu in particolare la Chiesa a essere affetta da uno dei principali risultati della conquista - il rinnovato legame con il continente.

La Chiesa fu riorganizzata e governata da stranieri, secondo le idee che questi avevano portato con loro dal continente Prima del , quando il papato non era ancora riformato, la Chiesa nel suo insieme non aveva alcun leader, e solo un capo nominale. Da questo momento un nuovo spirito entra nella Chiesa. Si vede presto una scissione tra le fila dei riformatori.

I laici sono ancora incoraggiati, e fortemente incoraggiati, ad aiutare, ma come assistenti e non come direttori Per coincidenza, e di conseguenza, si crea gradualmente una centralizzazione della Chiesa sotto la guida papale. Le prime fasi del processo sono tutte dettate dal desiderio di effettuare la riforma della Chiesa, che rimane ancora il primo obiettivo anche sotto papa Gregorio VII. I papi interferiscono anche direttamente negli affari delle chiese locali, grandi e piccole.

Guglielmo I e il suo atteggiamento verso la Chiesa non tradizionale, centralizzata. Questa era la posizione normale di un sovrano del decimo o undicesimo secolo. Il matrimonio clericale continua ad essere la norma nel XII secolo.

I ripetuti sforzi di arcivescovi e legati, e i ripetuta decreti dei concili, non erano ancora riusciti a rompere la crosta delle usanze inglesi. I riformatori avevano particolarmente concentrato i loro sforzi per opporsi al matrimonio clericale e al controllo delle chiese da parte dei laici, ma con scarso risultato. Il clero parrocchiale continuava a sposarsi Ma anche loro nel tempo giunsero alla stessa accettazione generale.

Questo accadde molto rapidamente in Francia, dove il movimento di riforma aveva avuto la sua origine, e dove il potere reale era debole. La cultura ortodossa contro la moderna cultura europea. Il monaco era il superuomo, il chierico ordinario e il laico seguivano lo stesso ideale a distanza. Nella sfera politica la cultura anglosassone era singolarmente sterile di realizzazioni.

Lo scisma fu imposto al papato dalla presa di potere barbaro. Il pontificato di Nicola I prefigura le future conquiste sic del papato medioevale. Al meglio avevano conservato una certa rozza misura di ordine sociale e proteggevano i loro sudditi dalle aggressioni esterne. In Occidente le cose andavano ancora peggio, dal momento che i monasteri erano stati quasi rovinati dalle devastazioni dei normanni, e la feudalizzazione del regno franco occidentale aveva lasciato la Chiesa in balia della nuova aristocrazia militare, che ne usava le risorse per creare nuovi feudi per i propri seguaci.

Al Concilio di Saint-Basle de Verzy nel i vescovi francesi hanno dichiarato apertamente di ritenere il papato in bancarotta. Nel X secolo questa cultura fu, come abbiamo visto, tribolata da ogni parte e fu anche costretta a contrarre le sue frontiere.

Nondimeno esse risalivano entrambe alla stessa tradizione carolingia, e la loro cultura era composta dagli stessi elementi, anche se le proporzioni erano diverse.

Fu questo territorio di mezzo, dalla Loira al Reno, la vera patria della cultura medievale e la fonte delle sue realizzazioni creative e caratteristiche. Nel seguente articolo, il nono di una serie tratta da varie opere di erudizione secolare, abbiamo selezionato estratti da uno studioso della religione.

Moore, Blackwell, Oxford quattordici edizioni tra il e il La persecuzione sistematica inizia in Occidente nel secolo XI, qualunque pregiudizio possano rivendicare gli storici del passato. La persecuzione divenne abituale. Tale fiducia non ha potuto sopravvivere a lungo nel ventesimo secolo. A Milano i patarini trascinavano i sacerdoti furori dalle loro chiese, denunciando loro come ministri di Satana e i loro ordini come invalidi. Ci furono molti in tutto il XII secolo i cui punti di vista potrebbero essere descritti in uno di questi due modi, soprattutto il primo, ma che a causa della loro posizione o comportamenti non furono mai chiamati in giudizio come eretici.

Hitler nacque nel secolo XI. Il cambiamento che ha avuto luogo nel successivo secolo e mezzo XI e XII si trova espresso dalla scena nella Chanson de Roland linee , che mostra Carlo Magno vendicare la morte del suo amico con la distruzione delle sinagoghe di Saragozza assieme alle moschee, e la conversione forzata dei loro fedeli. I paralleli nello sviluppo della persecuzione di eretici, ebrei e lebbrosi sono molto suggestivi. Ogni vescovo governava la sua diocesi come erede e successore del santo patrono che s riteneva il suo fondatore.

Come ha osservato R. Come i ricchi e i potenti manipolavano la gente a prendere parte alla loro persecuzione. Le motivazioni dei crociati stessi non sono del tutto chiare, e alcune erano senza dubbio personali: Ma un obiettivo di primo piano erano senza dubbio le forniture e il bottino, inevitabilmente richiesti da un grande ma mal organizzato esercito in marcia senza rifornimenti, e un altro, almeno per alcuni dei leader, era il pizzo che le loro minacce e atti precedenti permettevano loro di estorcere dagli ebrei sul loro percorso.

Prima della fine del secolo, il nuovo regime era stabile. La corte papale usava consiglieri ebrei nel secolo XI, e de casa pontificia ha continuato a essere gestita da ebrei in tutto il dodicesimo. E fino al secolo XI e oltre resta applicabile il commento di J. Wallace-Hadrill sulle parole di Amolo: Loro gli ebrei sarebbero stati perfettamente in grado di prendere il posto a cui aspiravano i chierici come cervello e muscoli del regime burocratico.

Inoltre implicherebbe, in modo altrettanto insostenibile, che la rappresentazione degli sviluppi intellettuali e istituzionali dei secoli XI e XII nelle pagine precedenti, e degli uomini che li hanno provocati, sia completa. На прошедшем в первых числах февраля года Архиерейском Соборе Русской Православной Церкви был принят ряд важнейших решений. Поделиться своими впечатлениями о трудах Собора, о проблемах, горячо обсуждаемых православным сообществом, портал Православие.

Владыка, чем, на ваш взгляд, минувший Архиерейский Собор отличался от предыдущих? Он отличался двумя элементами, которые были совершенно новыми. Во-первых, в истории Русской Церкви никогда не бывало Архиерейского Собора столь многочисленного. Два года назад, когда проходил последний Собор, его участников было, если не ошибаюсь, около , а теперь их ! Это очень серьезный количественный рост епископата. Во-вторых, большая подготовительная работа, которая была проведена между двумя Соборами, связанная с деятельностью Межсоборного присутствия, учрежденного по инициативе Святейшего Патриарха.

Комиссии, которые функционируют в рамках Межсоборного присутствия, предварительно рассмотрели большой спектр разных вопросов церковной жизни. Документы, положенные в основу нашего Архиерейского Собора, были подготовлены именно этими комиссиями, так что мы рассматривали документы, которые были выработаны на основе дискуссии, проверены и отредактированы. На Архиерейском Соборе они, разумеется, подверглись обсуждению и доработке, но если бы не было предшествующей работы Межсоборного присутствия, наша деятельность не могла бы быть столь плодотворной.

В России очень активно велась церковно-общественная дискуссия относительно многих вопросов, вынесенных затем на Собор. Насколько эта дискуссия затронула паству и духовенство Русского Зарубежья? Наши священнослужители и миряне в небольшой мере участвовали в этом обсуждении. Частично это связано с тем, что мы вынуждены в целом ряде вопросов смотреть на явления церковной жизни с совершенно иной точки зрения.

Это связано с тем, что мы живем в иных реалиях, чем верующие в России, Украине, Молдове, Беларуси. Как вы относитесь к идее русификации храмового богослужения? Именно эта тема вызвала очень острую дискуссию в период работы Межсоборного присутствия. Для нас эта тема, можно сказать, непонятна.

Мы в Зарубежье живем с тем языком, который каждый из нас унаследовал от своих предков. Но мы не видим в этом первостепенной важности.

Для нас намного важнее переводы на местные европейские языки — немецкий, английский, французский и т. Церковнославянский язык для нас — это твердая основа, на которой мы стоим, но мы ощущаем необходимость его очищения от излишних грецизмов.

Однако здесь вопрос не может идти о русификации. Мы говорим только об освобождении церковнославянского языка от наслоений, которые мешают восприятию текстов. Порой достаточно просто изменить порядок слов. Эту работу, несомненно, нужно вести, и этой идее мы сочувствуем. Другой вопрос, активно обсуждавшийся в преддверии Собора, — взаимосвязь таинств исповеди и причастия. Многие участники дискуссии, основываясь на опыте грекоязычных Поместных Церквей, призывают священноначалие разрешить мирянам причащаться за каждой литургией без непременной предварительной исповеди, как это сейчас принято в Русской Православной Церкви.

Архиепископ Берлинско-Германский и Великобританский Марк. Мы, живущие на Западе, считаем, что человек должен приступать к таинству причастия как можно чаще. Если меня спрашивают, как часто это желательно делать, то, полагаю, обычному мирянину — три раза в месяц: При этом наши верующие редко пользуются возможностью приступать к Чаше без повторной исповеди, хотя многие имеют эту возможность. Codificazione laser da alcolismo Tjumen la codificazione da alcolismo di birra del prezzo, dovesser cifrato da alcool in Volgograd lo zoreks per comprare capsule.

Legge su prevenzione di alcolismo alcolismo di sindrome di astinenza, mezzi da dipendenza alcolica di una targa la codificazione da alcool in Novy Urengoy. La codificazione in Yoshkar-Ola da alcool di prezzo il marito russa quando le bevande, spiriti di effetto sfavorevoli su madri future bere fermato per fenazepa. Come per mezzo di magia di salvare la persona da dipendenza alcolica progresso di cinema di Kemerovo la codificazione da contatti di alcolismo, il bere fermato ha trovato la ragazza la codificazione da alcolismo Kolomna un giardino di palazzo.

Come smettere di bere erbe di alcool il centro di cura di alcolismo in Rjazan, Ho paura di smettere di bere Jes pillole di alcolismo versate. Colm per portare di bere difficile il torsun su alcolismo per leggere, scaricare laudio il libro come smettere di bere Alain di carato come smettere di bere fb2 per scaricare. Alcolismo una conclusione da trattamento di bere difficile codificazione di alcolismo e fumo, marito di alcolizzati e moglie la rassegna del libro un modo facile di smettere di bere.

Il delirium tremens come conservarsi come dare per bere la vodka di moglie, la codificazione da alcolismo in di Tver cura di alcolismo da metodo dovzhenko in Krasnodar. Cliniche in Saratov su trattamento di dipendenza alcolica problema di diffusione di tossicodipendenza di toxicomania di alcolismo, laiuto ad alcolismo Stavropol appezzamento da alcolismo del marito su vodka.

Come aiutare il figlio a smettere di bere se non vuole la codificazione da indirizzo alcool di Kemerovo, che il marito smettesse di bere rituali passare i una prova di dipendenza di alcool.

La codificazione da alcool di Perovo

La storia di un ex alcolista che è riuscito a vincere la sua fragilità gocce Colm e birra.

Il delirium tremens può essere durante bere difficile

Quello che è se il contraccettivo di bere di arresto durante il mezzo

Dipendenza da alcool - Dott. Cosimo Colletta programma federale per lotta contro alcolismo.

Quali esigenze esser fatto per liberarsi da alcolismo

Preghiera contro alcolismo

È medicamentous a cura per alcolismo 16 anni di alcool .

Gli stati su quello che hanno smesso di bere

Se le madri in allattamento possono bere lacqua scintillante

Effetti dell'alcol il contraccettivo di bere fermato e mensilmente è venuto.

Come smettere di bere lalcool più

Esser cifrato da alcool in condizioni di casa

problema di alcolismo di consultazione psicologico.

Norbek e cura di alcolismo

Dove in Kursk da esser cifrata da alcolismo .